Video conferenza con l’astronomo Fabrizio Bernardi

Incontro con l’astronomo di spacedys

dott. Fabrizio Bernardi

Parco Astronomico lilio organizza:

ci illustrerà il progetto NEOROCKS

Bernardi:

Fabrizio Bernardi si è laureato in Astronomia presso l’Università di Padova nel 1999 e ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Astronomia presso l’Università di Roma “Tor Vergata” nel 2003. Per diversi anni ha prestato servizio come ricercatore presso l’Institute for Astronomy dell’University of Hawai’i.

Il progetto NEOROCKS è stato finanziato dall’Unione Europea per migliorare la conoscenza degli asteroidi potenzialmente pericolosi per la terra, in pratica cercare di migliorare la conoscenza fisica degli asteroidi, con conseguente caratterizzazione fisica attraverso la fotometria, la spettroscopia, le curve di luce.  
 
Questa caratterizzazione ci consente di produrre eventuali possibili azioni  nel caso ci sia uno di questi asteroidi in rotta di collisione con la terra.  
 
In altre parole  capire bene come eventualmente agire e quale strategia utilizzare. 
Questo progetto ha come obiettivo il miglioramento di tutte quelle azioni che vanno dalla scoperta, alla caratterizzazione dell’orbita compresa la caratterizzazione fisica dell’asteroide. 
 
I Neo che vengono scoperti, sostanzialmente sono visibili solo per poco tempo e poi possono passare anni se non  decenni prima che si presenti un’altra opportunità simile e non è da escludere  che il prossimo incontro ravvicinato con la Terra sia proprio uno di quelli con una certa probabilità di impatto.  
Il progetto si propone di  migliorare significativamente la conoscenza di questi oggetti.  
Il dottor Bernardi considera molto importante in questa fase di avvio del progetto la possibilità di un   riscontro da parte della comunità professionale nonchè  amatoriale al fine di rendere operativi tutti quegli strumenti che possono essere utili alla finalità del progetto NEOROCKS. 
Il progetto è partito da Gennaio 2020 e avrà una durata di 30 mesi, fino a giugno 2022. In questo progetto partecipano  14 tra istituti e aziende. A coordinare il progetto c’è l’INAF  mentre tra i partecipanti  ci sono NeoDys, l’Università di Padova, l’Osservatorio di Parigi, l’ASI, l’Università di Amburgo e tanti altri. 
Questo progetto  in futuro verrà portato avanti dall’Agenzia Spaziale Italiana  che si occuperà più della ricerca scientifica contrariamente a NeoDys che si occupa di ricerca della dinamica spaziale. 
Fabrizio Bernardi è uno dei co-fondatori di SpaceDyS azienda nata come startup nel Polo Tecnologico di Navacchio che fornisce servizi e software per le Agenzie Spaziali e l’industria aerospaziale.  
Nata da un’iniziativa e dall’esperienza pluridecennale del Gruppo di Meccanica Celeste dell’Università di Pisa, SpaceDyS si propone come uno dei leader europei nel settore della determinazione orbitale di asteroidi, satelliti artificiali e detriti spaziali.  
Nel suo core business sono previsti anche lo sviluppo software per esperimenti di radio scienza, la progettazione e la gestione di centri dati per l’Agenzia Spaziale Europea e servizi di formazione nel settore della dinamica spaziale. 
Bernardi ha scoperto o coscoperto numerosi asteroidi, tra di essi sono degni di nota 99942 Apophis coscoperto assieme a Roy A. Tucker e David J. Tholen e (164294) 2004 XZ130. Bernardi ha scoperto anche una cometa periodica, la 268P/Bernardi.
 
La conferenza è stata organizzata dal Parco Astronomico Lilio in collaborazione con Antonio De Pieri e Antonino Brosio.

Guarda la video conferenza con il Dott.. Fabrizio Bernardi

ci illustrerà il progetto NEOROCKS
 

Scopri tutte le prossime attività del parco

2021 Calendario pubblicato

Avviso Importante

A causa del prorogarsi, per la pandemia in atto, di alcuni lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria del Parco Astronomico Lilio e dell’aggiornamento della strumentazione scientifica, le attività al pubblico al Parco Lilio sono al momento sospese fino al completamento degli stessi, che purtroppo ad oggi, non ci permettono di programmare la stagione estiva come negli anni passati.
Daremo comunicazione circa la ripresa delle attività al pubblico non appena le ditte coinvolte nei lavori ci daranno l’OK per la ripresa e il ripristino della strumentazione.
Confidiamo comunque nella ripresa a brevissimo termine.
Al momento perciò non è possibile effettuare prenotazioni e i canali di prenotazione (Telefono, Whatsapp ed e-mail) non sono utilizzabili e raggiungibili.

Grazie per la comprensione e ci scusiamo per il disagio