Il cielo del mese di Luglio

Il mese di Luglio con il suo clima caldo invoglia sicuramente a stare fuori sotto il cielo stellato e contemplare tutte le meraviglie che ci regala il cielo.
In questo mese per poter osservare bisogna attendere tarda serata in modo che sia completamente buio e poter osservare in pieno la volta celeste.


È buio e allora alziamo gli occhi all’insù. La prima cosa che riusciamo a vedere in questo periodo sono tre stelle luminosissime, esse formano il Triangolo Estivo che ci indica che siamo nella stagione estiva. Queste tre stelle sono Vega nella costellazione della Lira, Deneb nella costellazione del Cigno e infine Altair nella costellazione dell’Aquila.


Scrutiamo la costellazione dello Scorpione, grande e imponente con al centro la stella rossa Antares.
Spostandosi a Sud Est possiamo riconoscere il Sagittario, la cui posizione ci indica il centro della Via Lattea.
A settentrione del cielo troviamo sempre l’Orsa Maggiore e l’Orsa Minore, Cassiopea.

 

Prima dell’alba sull’orizzonte all’inizio del mese si vede Venere, che ha raggiunto la costellazione del Toro. Il pianeta Venere giorno 3 alle ore 03:30 è in congiunzione con Le Pleiadi.

La notte tra il 6 e il 7 luglio alle ore 01:00 è possibile ammirare il progressivo avvicinamento della Luna a Saturno.

La mattina del 14 Luglio vedremo la congiunzione tra il pianeta Venere e la stella Aldebran.

La Luna calante è protagonista della congiunzione che si verificherà nella mattina del 20 Luglio. La Luna che sarà in transito nella costellazione del Toro sarà in congiunzione con Aldebran per poi passare a sud di Venere nel primo pomeriggio.

Nella tarda mattinata del 25 Luglio la sottilissima falce di Luna crescente occulterà Regolo. L’evento sarà visibile dall’estremo meridione d’Italia e parte della Sardegna.
Per l’intero mese Mercurio risulta osservabile sotto l’orizzonte occidentale dopo la calata del Sole. Si vede il pianeta a Sud di Regolo e una sottile falce di Luna a Est.

Venere domina il cielo mattutino.Alla fine del mese sorge più di un’ora prima del crepuscolo, anticipando di ben 3 ore la levata del Sole.

Giove è visibile nella prima parte della notte, a nord-ovest da Spica.Afine mese tramonta approssimatamente un’ora dopo il termine del crepuscolo.

Saturno è visibile per buona parte della notte.. La sua osservabilità è in progressiva diminuzione e a fine mese tramonta un’ora e mezza dopo la mezzanotte locale.